L'Indicazione Geografica
protetta

Un terroir unico a livello Europeo

Le condizioni climatiche ed i territori del Lot-et-Garonne e dei dipartimenti limitrofi hanno reso questa parte del Sud-ovest una terra d'elezione per la coltura della prugna d'Ente. Frutto delicato, questa varietà di prugna che necessita di molto sole, trova le sue condizioni ottimali nei suoli argillo-calcarei.

Il bacino di produzione della prugna secca d'Agen si estende su 118 cantoni ripartiti su 6 dipartimenti del Sud-Ovest: il Lot e Garonna (2/3 della produzione), la Dordogna, la Gironda, il Tarn e Garonna, il Gers ed infine il Lot.

La concentrazione geografica di questa produzione ed il rispetto di una disciplinare di produzione e trasformazione rigorosa, hanno permesso nel novembre del 2002 l'ottenimento di un marchio IGP (Indicazione Geografica Tipica). Conferito a livello europeo, questo marchio distintivo garantisce che le prugne secche d'Agen vengano ottenute esclusivamente da frutteti di prugne d'Ente piantate nella zona di produzione delimitata e che vengano essiccate, condizionate e trasformate esclusivamente dalle aziende situate nello stesso terroir.

Solo le prugne secche provenienti da questa zona geografica hanno diritto alla denominazione "PRUGNE SECCHE D'AGEN".

Questo approccio è basato su un rigoroso processo di tracciabilità, con controlli permanenti realizzati da un organismo di certificazione indipendente (QUALISUD) dal frutteto del produttore al consumatore, garantendo in questo modo un livello di qualità unico in Europa e nel mondo.